Tortuga – il thriller di Valerio Evangelisti

Valerio Evangelisti dà prova di talento ancora una volta, confezionando il primo di una trilogia dedicata agli avventurieri pirata che solcarono i mari dei caraibi sul finire del XVII secolo. Salpiamo assieme?

Tortuga

Tortuga segue le vicende di Rogerio, un nostromo portoghese reclutato a forza fra i Fratelli della Costa, una masnada di pirati dalla colorazione politica incerta, sempre pronti a cambiare bandiera se si tratta di poter arrembare una nave in più. Inizialmente recalcitrante, ma senza vere vie d’uscita, Rogerio inizia un viaggio nel mondo pirata come parte di esso, scorgendovi con il passare dei giorni una nuova forma di vita, certo più brutale della precedente, ma finitamente più carica di senso.

La vita piratesca ha da sempre affascinato scrittori e romanzieri nel corso dei secoli, uscendone molte volte, troppe volte, modificata. Spesso trasformata in qualcosa di luminoso e romantico, è stata privata dei caratteri di spietatezza che nella realtà storica erano la sua cifra distintiva.

In Tortuga si trovano tutti gli elementi classici delle storie d’avventura ambientate fra gli atolli caraibici, con inseguimenti della marina regolare e arrembaggi dei corsari, senza perdere in profondità storica.

Mutilazioni, soprusi e abusi la facevano da padrone negli assalti e nella quotidianità dei corsari; votati sia a un fine edonistico, quasi romantico per ciò che concerneva l’approccio alla vita, vissuta il più intensamente possibile e senza regole, sia all’accumulo irrazionale di beni e ricchezze sognando di buttarsi alle spalle quell’esistenza.

Un autentico autore

Evangelisti rimane come al solito un mostro in fatto di profondità storica, mescolando a una trama classica ma ben strutturata, divagazioni su navi, nomi, usi e costumi di un’epoca lontana nel tempo ma sempre presente nell’iconografia contemporanea. Basti pensare alla fortunata saga cinematografica dedicata ai Jack Sparrow, che sta per tornare nelle sale con un nuovo capitolo, a riprova di quanto i pirati continuino ad affascinare.

Tortuga è il primo romanzo della trilogia, ma apre solo le porte a quel mondo di oro e sangue. Impensabile non approfondire le sorti dei Fratelli della Costa con i romanzi seguenti, Veracruz e Cartagena, per conoscere le vere sorti degli ultimi avventurieri dei caraibi.

Recensione: Matteo Marchisio

Editing: Simone Pinna

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: